Scroll to top

Laboratori

Laboratori didattici

Vuoi portare nella tua realtà (scuola, biblioteca, libreria…) un laboratorio divertente e stimolante sui diritti e la storia delle donne?

Ecco due proposte, una primaverile e una autunnale, a partire dai miei albi illustrati.

“Lotto marzo che non si scrive così”

TARGET:  Scuola primaria (4^, 5^ elementare) max.25 partecipanti

DURATA: 2 ore (senza intervallo)

DESCRIZIONE: A partire dalla lettura animata dell’albo illustrato “Mimosa in fuga”, l’autrice converserà con le/i partecipanti attorno all’autentico significato della Giornata internazionale della donna, ricostruendone la storia e il valore politico, e recuperando dall’oblio i volti di alcune protagoniste del passato che hanno contribuito alla sua affermazione. Con l’ausilio, poi, di giochi d’aula, immagini, storie e un baule delle meraviglie, ci si divertirà a riflettere insieme sull’attualità dell’8 marzo nel proprio quotidiano e come giornata di lotta collettiva, a prevenzione e contrasto di ogni forma di discriminazione e violenza contro donne e bambine.

OBIETTIVI: Contrastare la rimozione e/o la mistificazione della storia delle donne; sostenere la capacità di pensiero critico; riflettere sugli effetti dell’uso sessista del linguaggio; promuovere la cittadinanza attiva attorno a principi costituzionali.

MATERIALI: E’ richiesta al soggetto organizzatore la messa a disposizione di PC e proiettore o Lim (con accesso per chiavetta USB) e di materiale di cancelleria (matite, pastelli e pennarelli).

ASPETTI LOGISTICI: In vista della lettura animata e delle conversazioni che seguiranno, le sedie o i cuscini dovranno essere organizzati in semicerchio; in vista della realizzazione di un piccolo manufatto finale, dovrà essere allestita un’isola di banchi/tavoli. Il tutto deve essere predisposto prima dell’avvio dell’incontro.

COSTO: Per info, contattare l’autrice scrivendo a serena.ballista@gmail.com

CURRICULUM DI “MIMOSA IN FUGA”:
https://www.carthusiaedizioni.it/libri/492/mimosa-in-fuga
Il libro è stato recensito da Severino Colombo sul Corriere della Sera, oltre che da numerose altre testate locali e blog. Inoltre è stato oggetto di intervista da parte di Livio Partiti per il podcast Il posto delle parole e di Roberta Pellegatta per il podcast Il giardino segreto. Nonostante l’impossibilità di promuoverlo in presenza, a causa delle restrizioni da Covid-19, è stato presentato, a gran richiesta, seppur da remoto, su tutto il territorio italiano: da Aosta a Palermo, in librerie indipendenti, librerie Coop, associazioni, centri antiviolenza, festival, biblioteche, centri di aggregazione giovanile, scuole e realtà private. Il 4 marzo 2021 è stato presentato dal I Municipio di Roma, mentre il 15 marzo 2021 avrebbe dovuto essere presentato in conferenza stampa presso la Sala Caduti di Nassirya di Palazzo Madama al Senato, se le disposizioni Covid non avessero fatto da impedimento. E’ stato uno fra i libri letti ad alta voce nell’ambito dell’edizione 2021 di Libriamoci ed è stato presentato nell’ambito della Bologna Children’s Book Fair 2022 contestualmente al 35° compleanno della casa editrice Carthusia.
L’Associazione nazionale Cooperative di Consumatori (ANCC-COOP) ha acquistato 17 mila copie del libro per distribuirlo al proprio personale dipendente e regalarlo ad associazioni e scuole che ne facessero richiesta, mentre l’azienda privata PTC Italia ne ha disposto la traduzione in inglese in via esclusiva per le proprie lavoratrici e i propri lavoratori, italiani e stranieri, per potergliene far dono. Nella primavera 2022 è stato protagonista dei laboratori realizzati dall’autrice, presso la scuola primaria “Chiara Lubich” di Pesaro, nell’ambito del Progetto “Germogli di parità” promosso da Percorso Donna.

“Farsi Castoro”

TARGET:  Scuola primaria (4^, 5^ elementare) max.25 partecipanti

DURATA: 2 ore (senza intervallo)

DESCRIZIONE: A partire dalla lettura animata dell’albo illustrato “Beaver, come Castoro”, l’autrice converserà con le/i partecipanti attorno al pensiero di Simone de Beauvoir, mettendo a fuoco l’effetto che gli stereotipi di genere femminili e maschili hanno sulla vita delle persone, a cominciare dall’infanzia. Con l’ausilio di giochi d’aula, immagini, storie e un baule delle meraviglie ci si confronterà in modo interattivo sul bisogno di arginare il sessismo nel nostro immaginario e di deviare, così, il corso della corrente proprio come farebbe un castoro con la sua diga.

OBIETTIVI: Contrastare la rimozione della storia delle donne, valorizzando il pensiero di una importante pensatrice del passato, Simone de Beauvoir; declinare tale pensiero nel quotidiano, riflettendo su quanto e come gli stereotipi di genere rendano la sperimentazione di sé una esperienza dagli orizzonti limitati e producano piccole e grandi discriminazioni e ingiustizie; rielaborare quanto ragionato insieme attraverso la realizzazione di un cartellone restitutivo molto speciale!

MATERIALI: E’ richiesta al soggetto organizzatore la messa a disposizione di PC e proiettore o Lim (con accesso per chiavetta USB), di 1 cartellone bianco (preferibilmente formato A1) e di 1 rotolino di scotch; è richiesto a ogni bimba/bimbo di portare gli abituali pennarelli dell’astuccio, oltre a qualche bastoncino o rametto di legno, raccolto per strada, al parco o nel proprio giardino.

ASPETTI LOGISTICI: In vista della lettura animata e delle conversazioni che seguiranno, le sedie o i cuscini dovranno essere organizzati in semicerchio; in vista della realizzazione di un piccolo manufatto finale, dovrà essere allestita un’isola di banchi/tavoli. Il tutto deve essere predisposto prima dell’avvio dell’incontro.

COSTO: Per info, contattare l’autrice scrivendo a serena.ballista@gmail.com

CURRICULUM DI “BEAVER, COME CASTORO”:
https://www.settenove.it/articoli/beaver-come-castoro/3381
Il libro è stato presentato, nell’autunno 2021, nelle prestigiose cornici della XVI Edizione del Festival La Violenza illustrata, presso la storica libreria bolognese Giannino Stoppani, e della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria Più libri, più liberi di Roma, presso La Nuvola. E’ stato, inoltre, occasione di intervista da parte di Loredana Lipperini su Rai Play, nell’ambito del programma Fahrenheit. In seguito, è stato presentato a Fano (PU), nella primavera 2022, durante il ciclo di iniziative di Ricalcolo dei Percorsi. Il Festival contro la violenza di genere e, nel settembre 2022, a Pomezia (RM), in occasione del Festival A voce alta. E’ stato recensito da Il Manifesto, La 27°Ora de Il Corriere della Sera e Il Resto del Carlino di Modena, ed è fra i libri consigliati dalla rivista InGenere. Nell’ambito del mese dedicato alla Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne 2022, è stato protagonista di una trentina di laboratori didattici “Farsi Castoro” nelle scuole primarie del Comune di Imola, in collaborazione con la libreria per ragazzi Il Mosaico.